Come trasformare un obbligo in un’occasione di crescita per la propria azienda.

Il nuovo Regolamento (Reg. (UE) 27 aprile 2016, n. 2016/679) relativo al trattamento e alla protezione dei dati personali delle persone fisiche, approvato dal Parlamento UE il 14 aprile 2016 è applicabile in tutta l’Unione a partire dal 25 maggio 2018.

Il destinatario della nuova norma non è solo il mondo web, ma tutti coloro i quali hanno a che fare, direttamente o indirettamente, con informazioni personali altrui. Oggetto di attenzione, però, non è più il semplice dato come nel passato, ma il trattamento dello stesso, attraverso un atteggiamento proattivo del titolare. Non vengono più suggerite misure minime di sicurezza, ma si parla di accountability (responsabilizzazione): è il titolare del trattamento, per il tramite dei propri consulenti, che sa cosa è più giusto per la propria azienda.

E’ una vera rivoluzione copernicana rispetto alla precedente disciplina ed obbliga tutte le aziende e i professionisti ad adeguarsi. Sebbene la tendenza diffusa sia quella di considerare questo adeguamento come l’ennesimo aggravio per l’attività d’impresa, in realtà il General Data Protection Regulation (GDPR) offre l’occasione di riattualizzare i processi aziendali, semplificandone i flussi e riducendone i costi.

La nostra società, per il tramite di consulenti qualificati, è in grado di fornire adeguata assistenza per conformare il proprio cliente agli obblighi previsti dalla nuova normativa privacy e, con l’occasione, di aggiornare i processi aziendali esistenti, rendendoli più efficaci ed efficienti.